Quella che segue è la lista dei 500 film da vedere prima di morire, ovverosia dei film che hanno fatto e che costituiscono la storia del cinema, opere da vedere assolutamente per intenderci. Una storia che dipana i suoi incanti attraverso miliardi di fotogrammi e più di ogni altra ci cattura in una sorta di malìa iconografica. Cinquecento opere che consigliamo senza riserve a tutti coloro che amano la Settima Arte. Una lista nata nel 2009 che ha l’ambizione di raccogliere i capolavori che tutti conoscono o hanno sentito nominare almeno una volta, ma anche quei film che hanno lasciato in qualche modo una traccia nella storia di questa magnifica Arte, e persino quei film che riteniamo comunque meritevoli di apparire in questa sede semplicemente perché ci hanno commosso, ci hanno divertito, ci hanno regalato due ore di pura estasi. Una lista dinamica: cambierà col passare del tempo, nuovi film si aggiungeranno a quelli già presenti, altri ne usciranno. I criteri per la scelta delle pellicole sono i seguenti (in ordine d’importanza): valore artistico, rilevanza storica, successo di pubblico, successo di critica.

E’ possibile inoltre consultare:

Lista Completa dei 500 Film (soltanto i titoli dei film in un’unica pagina)

Lista Registi presenti per numero opere

Lista Attori presenti per numero opere

Classifica Film più votati

A cura di

Disponibile anche in versione eBook

copertina ebook 500 film da vedere prima di morire

Per consultare la Lista dei 500 Film sul tuo eBook Reader preferito in ogni momento, con le sche dei film, le foto, le statistiche e gli aggiornamenti. Disponibile su Amazon, Mondadori Store, Kobo, IBS e Google Books. Terza edizione, riveduta e corretta.

500 Film da vedere prima di morire

2016

Aquarius

Anno:2016
Genere:Drammatico
4 voti4.8

La vita di una donna come strumento di lotta, come principio connotativo irripetibile e unico, preziosa orma sulla battigia sempre ...

 

2015

The Lobster

4 voti5

Un crudele apologo sulla funzione della coppia all'interno del tessuto sociale. Il talentuoso e visionario regista greco Yorgos Lanthimos licenzia ...

 

El Abrazo de la Serpiente

Anno:2015
4 voti5

Quando il viaggio diviene metafora di cambiamento, elementare catarsi, sovvertimento di ogni principio acquisito, si entra in una dimensione spirituale ...

 

Il Figlio di Saul

Anno:2015
4 voti5

Si può affrontare l'orrore indicibile con una cinepresa e un copione in mano? Il regista ungherese Laszlo Nemes lo fa ...

 

2014

Birdman

Anno:2014
11 voti4.2

Quando il teatro assume centrale rilevanza in un film le emozioni innervate alla narrazione si riverberano come un fascio di ...

 

Boyhood

Anno:2014
Genere:Drammatico
6 voti4.7

Un progetto originale ed ambizioso, qualcosa di realmente nuovo all'interno del tumultuoso dominio cinematografico: Boyhood è il tentativo estremo di ...

 

Whiplash

Anno:2014
10 voti4.5

Sarebbe un insulto definire il ventinovenne Damien Chazelle un promettente filmmaker alla sua seconda prova perchè Whiplash è oggettivamente un'opera ...

 

2013

Lei

9 voti4.7

Cosa accadrebbe se affidassimo le nostre emozioni alla coscienza binaria di un sistema operativo? Quale possibile interrelazione possono avere un ...

 

12 Anni Schiavo

Anno:2013
5 voti4.4

Affrontare un tema delicato come lo schiavismo in un periodo di forti tensioni razziali può sembrare un azzardo o peggio ...

 

Nebraska

Anno:2013
9 voti4.2

In un bianco e nero sfibrato e malinconico Alexander Payne mette su pellicola questa storia screziata da un amaro confronto ...

 

2012

Django Unchained

Anno:2012
6 voti4.3

Tarantino continua il suo percorso attraverso le contaminazioni cinematografiche che sono i pilastri della sua genesi artistica. In questo caso ...

 

Amour

Anno:2012
7 voti4.7

Un film di raggelante bellezza questo di Haneke, un amaro resoconto della decadenza del corpo e dello spirito. Haneke maestro ...

 

Moonrise Kingdom

Anno:2012
5 voti5

Wes Anderson, è un raffinato esteta fautore di un cinema capace di incantare con un'architettura intessuta d'ironia, di levità e ...

 

2011

Drive

Anno:2011
7 voti4.4

Drive è forse l'ultimo colpo di coda del noir prima di fermare una corsa durata oltre settant'anni. Ma ha senso ...

 

Una Separazione

Anno:2011
5 voti4.4

Quinta opera del regista iraniano Asghar Farhadi vincitrice dell'Orso d'Oro a Berlino. Un film che si rivela come un delicato ...

 

2010

13 Assassini

Anno:2010
4 voti5

Takashi Miike è forse uno dei più prolifici registi al mondo. Il regista nipponico annovera infatti, escludendo corti e produzioni ...

 

Il Discorso del Re

Anno:2010
8 voti4.5

Una regia colta e netta erige un emozionante monumento filmico a cui ci si abbandona con trasporto, con totale devozione ...

 

Inception

Anno:2010
7 voti4.3

Un disordine prestabilito dove l’occhio vaga compiaciuto mentre l’arte raffinatissima di Nolan spinge ai massimi livelli narrazione e prospettiva iconografica. ...

 

2009

District 9

Anno:2009
4 voti4.8

Uno dei più terrificanti esordi alla regia di sempre questo di Neill Blomkamp. Un film costruito e filmato con una ...

 

Il Nastro Bianco

Anno:2009
5 voti5

Un'opera multitestuale caratterizzata da una raffinata cura per i particolari, una fotografia sublimata in un bianco e nero inquieto e ...

 

Il Profeta

Anno:2009
5 voti4.4

Audiard si dimostra fine affabulatore nel campire questo vivido affresco della vita di un uomo, o per meglio dire della ...

 

Moon

Anno:2009
5 voti5

Film low-budget di ottima fattura, realizzato con pochissimi mezzi (un budget totale di cinque milioni di dollari) ma affascinante nella ...

 

2008

The Wrestler

Anno:2008
Genere:Drammatico
5 voti4.4

La sconfitta è uno dei temi che Darren Aronofsky ama più trattare nelle sue opere. Sconfitta intesa come progressiva deriva ...

 

Hunger

Anno:2008
3 voti4.7

Un film asciutto e acuminato, come una stilettata nel buio. Sporco, acre, libertario e scevro da ogni fronzolo retorico. Un’opera ...

 

2007

Persepolis

Anno:2007
7 voti4.7

Un lugubre affresco sull'oppressione e la mortificazione delle libertà primarie, espresso in un bianco e nero che non lascia adito ...

 

Control

Anno:2007
3 voti5

Ian Curtis fu il cuore pulsante di una band che nella scena post-punk inglese raggiunse vette di incommensurabile popolarità dopo ...

 

2006

I Figli degli Uomini

Anno:2006
3 voti4.7

Alfonso Cuarón insieme a Alejandro Iñárritu fa parte della nouvelle vague del cinema messicano, una sorta di rinascita che sta ...

 

Le Vite degli Altri

Anno:2006
4 voti4.8

Das Leben der Anderen è il tentativo da parte di un regista tedesco (nato a Colonia e formatosi a New ...

 

2005

A History of Violence

Anno:2005
3 voti4.7

La deriva del percepibile e lo stallo sconcertante tra apparenza e realtà, sono questi i temi con cui Cronenberg gioca ...

 

Grizzly Man

Anno:2005
4 voti4

Timothy Treadwell era un uomo che non conosceva mezze misure, nella sua vita dopo aver tentato invano la carriera di ...

 

2004

Mare Dentro

Anno:2004
4 voti4.3

Un film che sa emozionare per la sua delicata poetica, per una visione soggettiva della disabilità di un uomo che ...

 

La Sposa Turca

Anno:2004
5 voti4.4

Un film decisamente intrigante questo di Fatih Akin, che ci trasporta in una dimensione in cui la coesione famigliare è ...

 

2003

Oldboy

Anno:2003
12 voti4.6

Un film coreano dal concept innovativo ed originale, splendidamente girato ed interpretato, tratto da un manga di Garon Tsuchiya, scritto ...

 

Zatoichi

Anno:2003
4 voti4.8

Takeshi Kitano dirige e interpreta un’opera grezza e rifulgente imperniata sul concetto di valore e onore riprendendo una serie televisiva ...

 

Lost in Translation

Anno:2003
4 voti4.5

I cromosomi non mentono mai e Sofia Coppola dimostra di aver geneticamente attinto la parte di celluloide di papà Francis. ...

 

Good Bye Lenin!

Anno:2003
6 voti4.3

Sgombriamo subito il campo: questo film è una commedia così intelligente che riesce a ridere di un trauma collettivo come ...

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

43 Commenti

  1. Marcello Tiburzi 10 febbraio 2018

    Ma i film del 2016? In trasmissione avevi detto che li avresti messi a gennaio :-) Occhio che ti tengo d'occhio ... ... Dai che sono curioso di vedere quali hai scelto! Ciao Marco un caro saluto da BS

    1. Marco Belemmi
      Marco Belemmi 10 febbraio 2018

      Ciao Marcello! Eh il 2016 ottima e copiosa annata, non è stato facile scegliere... Ma finalmente sono sulla rampa di lancio, li ho scelti dopo lunga riflessione (e dopo aver visto molti film ahah). Penso che li pubblicherò questa settimana, sono quattro, e sono, a parer mio, quanto di meglio è uscito in quell'anno.

      1. Mariagrazia 11 febbraio 2018

        E' possibile sapere il giorno in cui verranno pubblicati? Grazie

        1. Marco Belemmi
          Marco Belemmi 11 febbraio 2018

          Mariagrazia, una promessa solenne: entro San Valentino saranno pubblicati, lo giuro su Cupido :-D

  2. Antonio Francescato 9 febbraio 2018

    Spett.le Critico, complimenti per i commenti. Finalmente uno che apprezza, l'inqulino del terzo piano. Vorrei però suggerirle quello che a parer mio sembra mancare.! Io Don Giovanni di Saura, lo trovo memorabile, 10 come sceneggiatura e fotografia 9,999 per il resto. Aggiungerei anche Jesus Christ Superstar, come idea è geniale e pure come musica e scenografia Sui giallo intricati, Nikita di Besson, mi sembra superiore a molti film presentati Un film che mi colpì molto al cineforum fu Cria Cuervos (corvi neri) L'ho trovato straordinario, ambientato sulla Grecia dei Colonnelli. Infine metterei Il Concerto. Ecc. ecc. Grazie e buon lavoro

  3. Thea 26 gennaio 2018

    Bellissimo elenco. Aggiungerei: Ubriaco d'amore! Splendido film. E natural born killers! Christiana F e i ragazzi dello zoo di Berlino. Kids. Non può mancare il cattivo tenente. E il bellissimo "il portiere di notte" di Liliana Cavani. Il più recente Once. Profondo rosso. The Doors. The game. Kramer contro Kramer. Love story. Fragole e sangue. E poi inserirei anche Troisi, la ragazza con la pistola con Monica Vitti, la fabbrica di cioccolato originale e Frankenstein junior.

  4. RaffCap 25 gennaio 2018

    Leggendo i film in ordine cronologico mi rendo conto che gli anni 1999-2001 valgono tre decenni! Pazzesco che concentrazione

  5. Fabiano 25 gennaio 2018

    Rinnovo i complimenti ai creatori di questa lista, completa e fatta bene. Vi consiglio ancora qualche titolo. Gorky Park (Michael Apted), Il Socio (Sidney Pollack) e poi un bellissimo documentario The Fog of War (Errol Morris). Se avete qualche suggerimento su documentari in italiano o sottotitolati mi fareste una cortesia... Saluti a tutti i cinefili

  6. Annix99 11 gennaio 2018

    Ahahah se non avessi trovato "Il Signore degli Anelli" credo che avrei spaccato lo schermo del computer xD Comunque complimenti a chiunque abbia scritto e postato la lista, credo si sia trattato di un lavoro GIGANTESCO. Comunque, a cercare di leggere tutti i titoli per poco e impazzivo, quindi non ho proprio guardato tutto, ma se non ci sono, penso che questi film meriterebbero un posto nella lista: - Salvate il Soldato Ryan - Sunshine - A Beautifull Mind - The Next Three Days - Operazione Valchiria - Il Cacciatore di Aquiloni - Titanic (mi sembra strano che non ci sia, quindi probabilmente sono io, che con il mio astigmatismo e ipermetria, non sono riuscita a scorgere) - Il Re Leone xD - Veronica Gueren - Cinderella Man - Band of Brothers (secondo me la più bella miniserie di sempre) - La Leggenda del Pianista sull'Oceano

  7. Ivan 1 gennaio 2018

    Ringrazio anch’io per l’ottimo lavoro e per le recensioni sempre puntuali. Con un’eccezione significativa: Mulholland Drive, 2001, regia di David Lynch. Il commento riportato non corrisponde assolutamente alla realtà se non per le “infinite possibilità ermeneutiche” che offre. In altre parole: il film è fatto obiettivamente male, con una trama iniziale (quella riportata nella recensione, banale e stantia ma almeno potenzialmente con un suo fascino) che si perde completamente fino a non avere niente a che fare con il senso del film. Alcuni soggetti vengono presentati come protagonisti per poi scomparire dalla scena, con dialoghi apparentemente impegnativi ma assolutamente inutili per lo svolgimento, un paio delle onnipresenti scene hard altrettanto inutili (o è il mercato che le chiede?). Il ritmo delle scene è lentissimo e sinceramente molto pesante. Le estenuanti scene della solita donna che attraversa il solito corridoio colmo di porte e angoli nascosti, scena ripetuta più volte, hanno ormai fatto il loro tempo e sarebbe opportuno lasciarle a maestri come Dario Argento. Il resto è un susseguirsi di situazioni lentissime e sinceramente molto pesanti, fino a giungere a situazioni inconcludenti o, meglio, in cui ognuno può metterci quello che vuole. Qualcuno più saggio del sottoscritto diceva che un artista bravo è quello che disegna un quadro incomprensibile e poi ti dice che se non lo capisci è colpa tua. Credo che questo sia il caso. In conclusione: un film molto pesante, insulso, frivolo, banale, insignificante, a tratti fastidioso ma in genere assolutamente inguardabile, esattamente l’obiettivo contrario di chi vorrebbe gustarsi una piacevole serata in compagnia. Sicuramente da eliminare dall’elenco. Ribadisco invece l’apprezzamento per le altre recensioni.

  8. Giuliano 25 dicembre 2017

    fantastico! Bravissimi! in queste 3 notti, dopo aver visto Le ali della liberta' non faccio altro che fare la lista dei piu' bei film prima di dormire e oggi ho scoperto finalmente la vostra. Ottima la scelta di Brazil, ma avrei incluso anche L' albero di Antonia, Pomodori verdi fritti alla fermata..., Chocolat, Smoke, Train de vie. Ciao. Giuliano

  9. Luca 25 dicembre 2017

    Sperando di fare cosa gradita, aggiungo qualche spunto che metterei nella mia personale top 50 e non mi pare di aver trovato: - Manoel De Oliveira, Ritorno a casa (2001) - Marketa Lazarova, Frantisek Vlacil (1967) - Boris Barnet, Vicino al mare più azzurro (1936) - Yol, Guney (1982) - L'isola nuda (1960) Kaneto Shindo e poi: - Arca Russa, Sokurov (2002) - Pane e fiore, Makhmalbaf (1996) - Le tre corone del marinaio, Raoul Ruiz ( 1983) - Ebbro di donne e di pittura, Kwon-taek Im (2002) Metterei anche qualcosa in rappresentanza di Hsiao Hsien Hou, Chahine e Parajanov (il colore del melograno?) In ultimo: - Banditi ad Orgosolo, del nostro immenso Vittorio De Seta (1961)

    1. Marco Belemmi
      Marco Belemmi 25 dicembre 2017

      Ciao Luca, davvero belli i film che suggerisci, ti segnalo con piacere che L'Isola Nuda e Arca Russa saranno sicuramente inseriti nella lista al prossimo aggiornamento, è come se ne facessero già parte devono solo sbocciare in recensione...

  10. Francesco 11 dicembre 2017

    Ciao Marco, complimenti per l'articolo ! Veramente molto interessante, solo che non trovo all'interno film del 2016/2017, quando li inserirai ? Se ti va, puoi leggere uno dei miei articoli su "10 film drammatici da vedere assolutamente" al seguente link

    1. Marco Belemmi
      Marco Belemmi 11 dicembre 2017

      Ciao Francesco, i film del 2016/2017 li inserirò certamente, vanno un po' decantati come il vino per non farsi prendere troppo dall'entusiasmo della prima visione :-) Un abbraccio