a cura di

Scheda Film

Benjamin Braddock sta tornando a casa dopo essersi laureato. Il suo volto è apatico, lontano, inerte mentre l’aereo atterra. Inizia così il reinserimento nel tessuto sociale: i genitori, gli amici, la vecchia vita. Proprio al party di bentornato organizzato dai genitori conosce Mrs. Robinson, moglie del socio in affari del padre. Inizierà una sorta di storia d’amore con la donna, da un lato il cinismo annoiato di lei dall’altro le ansie e le incertezze di lui. Un dualismo che contrappone i due amanti e li compenetra, in un eterno rimando di passione e tentennamento. L’amore per la figlia di Mrs. Robinson, Elaine, sembra poter salvare Ben dalla deriva emotiva, ma quando la relazione con la madre emerge Elaine lo rifiuta e decide di sposare un altro uomo. Mike Nichols dirige snidando le radici delle passioni umane e le terribili conseguenze di un amore proibito. A Nichols non interessa una dimensione morale della storia nè la denuncia sociale che essa porta in grembo, a Nichols interessa narrare la vicenda mettendo il luce, attraverso le contraddizioni di Ben, le difficoltà di un giovane uomo di adattarsi alle convenzioni sociali. La materia primordiale che fuoriesce e che costituisce di fatto il nucleo portante dell’opera è il racconto quasi verista di un amore censurato dalle convenzioni sociali e dal perbenismo borghese senza alcun tipo di giudizio. Una scena memorabile sopra tutte le altre: il bacio tra Ben e Mrs. Robinson e la glaciale svestizione di lei, dopo aver chiesto una gruccia per mettere via con cura la pelliccia leopardata e aver tolto una macchia dalla camicetta, mentre Ben a margine è divorato dall’ansia e dalla vergogna.

Titolo originale: The Graduate

Compralo su Amazon

Video & Foto

2 video 6 foto

Commenti

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *