a cura di

Scheda Film

Il film riprende con naturalezza e forza iconografica l’azione e la storia del primo film chiudendo in qualche modo un cerchio perfetto. Continua la saga della famiglia Corleone tratta dal romanzo di Mario Puzo. Michael ha preso il posto di suo padre Vito e sta curando gli affari della famiglia, tramite flashbacks veniamo a conoscenza dell’infanzia e della giovinezza di Vito Corleone interpretato nel suo periodo giovane da Robert De Niro. Il film procede diviso in due parti: da una parte la storia del Patriarca e di come abbia raggiunto la vetta e dall’altra l’ascesa di Michael alla guida della famiglia a New York. Notevole la prova di De Niro nella caratterizzazione del giovane Vito: uomo calmo e amorevole, perfino pacato nei suoi affetti, ma pronto ad esplodere in una violenza fredda e spietata per difendere i suoi affari. Paradigmatico in tal senso è l’uccisione di Fanucci (interpretato da un ottimo Gastone Moschin) che dopo essere stato blandito con un’offerta per ritardare il pagamento di un pizzo viene ucciso sulla soglia di casa da Vito appostato nell’ombra, con uno straccio avvolto intorno alla sua pistola. Meraviglioso il fraseggio di luce e ombra con una lampadina che si accende e si spegne rivelando a tratti un mefistofelico De Niro annidato nell’ombra e pronto a colpire. Un’opera fondamentale che non può essere tralasciata, grazie soprattutto alla sapiente regia di Coppola che non concede mai respiro nel dipanarsi della trama. Ogni inquadratura, ogni scenografia, ogni gioco di luce denotano un mestiere immenso. Un film evocativo e ieratico nella sua forza narrativa.

Titolo originale: The Godfather: Part II

Compralo su Amazon

Video & Foto

3 video 10 foto

Commenti

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *