a cura di

Scheda Film

Jean Cocteau rilegge la celeberrima fiaba della Beaumont in chiave onirico-danzante. Ne esce, manco a dirlo, un capolavoro cinematografico che fa tabula rasa del bagaglio neorealista e strizza l’occhio a surrealismo e dadaismo. La storia è quella di Belle, quarta figlia di un ricco signore che cade in rovina. La ragazza si prostra ad umili lavori mentre i fratelli conducono la stessa vita dissoluta. Belle dovrà poi concedersi prigioniera alla Bestia nel suo castello per salvare il padre. Ne nascerà un grande amore oltre ogni tempo e misura umana. Scenografia e fotografia curatissime grazie all’apporto artistico dello scenografo Christian Bérard. Un’opera sospesa tra sogno e incanto, un caposaldo della settima arte.

Titolo originale: La belle et la bête

Compralo su Amazon

Video & Foto

1 video 5 foto

Commenti

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *