2 voti 5
Recensione a cura di

Scheda Film

Primo film sonoro di Renoir. Il grande Maestro francese dimostra di padroneggiare perfettamente il nuovo strumento realizzando un affresco sensazionale in cui ogni personaggio viene campito in una dimensione ritagliata su misura. L’indagine psicologica è funzionale alla narrazione e non collide con il risultato estetico, anzi lo corrobora. La storia è incentrata sul personaggio di Legrand, uno squallido cassiere sposato ad un’arpia che lo tiranneggia. Legrand si innamorerà di una prostituta e per lei diventerà ladro e infine assassino della donna. Sfuggito alla giustizia comincia una vita di bagordi in cui edonismo e affrancamento dalla moglie fanno di lui una creatura dionisiaca. Un capolavoro del cinema moderno che segna un confine netto nel percorso estetico speculativo di Renoir. Un’opera che parla attraverso la complessa psiche di Legrand e ci trascina nel suo vortice mentale.

Titolo originale: La Chienne

Video & Photo

4 foto

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.