a cura di

Scheda Film

Due soldati di Sua Maestà nel 1888 dopo burrascose vicende giudiziarie abbandonano le armi e approdano in Kafiristan, un paese dove nessun occidentale aveva mai messo piede dai tempi di Alessandro Magno. Uno dei due diverrà una divinità suo malgrado e decidono di sfruttare a loro vantaggio quel grande onore a loro riservato per prendere in mano le sorti del Paese e mettere le mani sulle sue immense ricchezze. Sean Connery e Michael Caine sono i protagonisti di questa storia in cui umano e divino coesistono e imparano a conoscersi. Due personaggi che costituiscono le due parti complementari di un unico uomo, nel film come nel racconto di Kipling da cui è tratto, si ha infatti l’impressione che i due amici rappresentino due facce della stessa medaglia e le loro parti siano spesso interscambiabili. E’ anche una sorta di indagine da parte di Kipling sullo scontro tra cultura occidentale e cultura orientale. John Huston partorì questo film dopo anni di gestazione con una pre-produzione durata ben 25 anni (già dai primi anni ’50 infatti era sua intenzione girare il film, ed erano stati scelti come coppia di protagonisti Humphrey Bogart e Clark Gable, poi Burt Lancaster e Kirk Douglas e poi Paul Newman e Robert Redford). Un film di avventura, di quelli da vedere in un solo fiato in cui fotografia e ritmo narrativo si intrecciano in un’opera imponente e incantevole. La grande cura per la fotografia di Oswald Morris fa risaltare un lussureggiante ambiente colto nella sua più spontanea postura.

Titolo originale: The Man Who Would Be King

Compralo su Amazon

Video & Foto

2 video 6 foto

Commenti

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *