Il regista canadese è stato omaggiato, da parte della Giuria del Festival del Cinema di Venezia, del Leone d’Oro alla Carriera per l’edizione 2018. Partendo da questo meritatissimo riconoscimento la truppa di VnL scandaglia a fondo la filmografia croneberghiana cercando di ravvisarvi un filo conduttore, un pattern estetico che aiuti a definire la Poetica di Cronenberg e l’architettura delle sue Opere. Di seguito la lista cronologica dei film del regista canadese:

Stereo (1969)
Crimes of the Future (1970)
Il demone sotto la pelle (Shivers) (1975)
Rabid – Sete di sangue (Rabid) (1977)
Veloci di mestiere (Fast Company) (1979)
Brood – La covata malefica (The Brood) (1979)
Scanners (1981)
Videodrome (1983)
La zona morta (The Dead Zone) (1983)
La mosca (The Fly) (1986)
Inseparabili (Dead Ringers) (1988)
Il pasto nudo (Naked Lunch) (1991)
M. Butterfly (1993)
Crash (1996)
eXistenZ (1999)
Spider (2002)
A History of Violence (2005)
La promessa dell’assassino (Eastern Promises) (2007)
A Dangerous Method (2011)
Cosmopolis (2012)
Maps to the Stars (2014)

In studio conducono Marco Belemmi, Federico Minguzzi e Francesco Morosini. Buon Ascolto.

Commenta con Facebook
Esegui
Marco Belemmi

Sono un essere senziente. Mi occupo di varia umanità dall’età di circa due anni. Sono giunto al mezzo secolo di esperienza vissuta su questo Pianeta. Laureato in Lettere Moderne con una tesi sulla Poetica dell’ultimo Caproni nel 1996. Interessato al cinema dall’età di tre anni e mezzo dopo una sofferta visione dei Tre Caballeros della Disney, opera discussa e aspramente criticata in presenza delle maestre d’asilo. Alla perenne ricerca di un nuovo Buster Keaton che possa riportare luce nelle tenebre. Registi preferiti: Akira Kurosawa, Stanley Kubrick, Andrei Tarkovsky.

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.