Nella quindicesima puntata della quinta stagione i ragazzi di Viaggio nella Luna hanno scavato online per tirare fuori il meglio che ci aspetta al cinema per questo 2018 appena iniziato, ma già molto promettente. Dopo il solito preambolo parentetico (nel senso che si sono aperte numerose parentesi di svariati tipi: quadre, tonde, graffe, convesse, alcaloidi etc.) la truppa ha buttato giù una lista dei film che il loro animo nerd è più smanioso di vedere per i mesi a venire, vediamoli insieme:
Ready Player One di Steven Spielberg, il film nerd per eccellenza che si tufferà nel mondo dei videogiochi, al timone in regia lo zio Steve, non serve aggiungere altro (shut up and take my money bro).
L’Isola dei Cani di Wes Anderson, quando viene pronunciato il nome di Wes qualsiasi cosa abbia girato diviene un Eldorado da inseguire, trovare ed adorare.
Soldado (Sicario 2) di Stefano Sollima, dopo il primo affascinante capitolo di Denis Villeneuve, Emily Blunt, Josh Brolin e Benicio Del Toro tornano a calcare le polverose (e non è solo polvere naturale) strade messicane.
Gli Incredibili 2 di Brad Bird, torna la famiglia di supereroi targata Pixar in un nuovo episodio e i ragazzi lo attendono con ansia.
First Man di Damien Chazelle, il regista di La La Land e Whiplash ritorna con la storia di Neil Armstrong (interpretato dall’ormai fidato Ryan Gosling), il primo uomo a mettere piede sulla Luna, inutile dire che il film incuriosisce non poco.
X-Men: Dark Phoenix di Simon Kinberg, il nuovo capitolo della saga degli uomini X affidato ad un debuttante, incrociamo le dita e gli artigli di adamantio.
Aquaman di James Wan, con il gigantesco Jason Momoa un nuovo personaggio DC sta per fare il suo debutto sul grande schermo.
Macchine Mortali di Christian Rivers, fiaba tecnologica, tecnocratica e tecnofobica, sceneggiata da Peter Jackson (e scusate se è poco).
L’uomo che uccise Don Chisciotte di Terry Gilliam, davvero dobbiamo dirvi perchè lo vedremo? E’ un film di Terry Gilliam, ci basta solo questo per sederci e guardare.
Dogman di Matteo Garrone, è un film che promette bene, conoscendo l’abilità di Matteo nel raccontare storie (L’Imbalsamatore ci aveva incantato). Questa volta si parla del Canaro della Magliana, un criminale che ha calcato le scene malavitose di Roma per buona parte di questi ultimi cinquant’anni.

Nella seconda parte della trasmissione si è preso in considerazione l’assegnazione degli Oscar soffermandoci su quei film che ancora non si erano analizzati a sufficienza, in particolare lo stupendo docu-film di Bryan Fogel Icarus, sullo scandalo doping russo, un’opera davvero notevole che ha vinto (a mani basse) l’oscar nella sezione documentari.

In studio conducono Alessandro Nunziata, Federico Minguzzi, Marco Belemmi e Francesco Morosini. Buon Ascolto.

Esegui

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.