4 voti 4.8
Recensione a cura di

Scheda Film

La commedia è un’arte e Billy Wilder è il suo profeta. Il trio Jack Lemmon, Tony Curtis e Marilyn Monroe è una combinazione chimica perfetta e ne esce un film divertente con alcune scene memorabili che fanno parte dell’immaginario di tutti noi. Due musicisti cercano di sfuggire alla vendetta della folla inferocita per aver assistito al massacro di San Valentino nella Chicago del 29. Ripareranno a Miami e si travestiranno da donne per formare una band di sole donne con un’avvenente cantante autoctona. Ma i guai saranno appena agli inizi. Un film che riconcilia con la vita andando a scarnificare i precetti basilari della commedia e trasponendoli direttamente su pellicola per farci ridere in un crescendo inarrestabile. Wilder naturalmente gioca anche sull’avvenenza di Marylin Monroe (come potrebbe non essere altrimenti?) e ricama intorno a lei un tessuto di equivoci, baci e languidi gesti che contribuiscono a creare un alone di sensualità in potenza, un eros pronto a esplodere, una sorta di tensione hitchcockiana in versione erotica. Ed è davvero incredibile che riesca a imbrigliare questa locomotiva lanciata a tutta velocità con la semplice arma dell’ironia, affidandosi sull’altro versante alla coppia Lemmon-Curtis. Ne nasce uno dei film più sensuali e divertenti della storia del cinema, non poteva che essere altrimenti.

Titolo originale: Some Like It Hot

Video & Photo

1 video 6 foto

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.