9 voti 4.9

Scheda Film

Il classico di L. Frank Baum prende vita in uno dei primi magistrali Technicolor dando vita a quello che è a conti fatti un punto d’arrivo del cinema contemporaneo. Un’imponente costruzione dedicata al potere della Fantasia. Il tutto corroborato da un amore per il dettaglio, da una vividezza di colori e da una ricostruzione scenica così accurata, che guardandolo viene voglia di allungare le mani, di entrare nel magico mondo di Oz con Dorothy e seguirla attraverso improbabili avventure. Il Mago di Oz è anche un musical di pregevole fattura, grazie al sapiente casting e alla presenza scenica di una giovane attrice di talento: Judy Garland. Dorothy, una bimba texana alquanto curiosa, dopo una violenta tempesta precipita con la sua casa in un mondo fantastico, una favola incarnata dove incontrerà streghe dalla faccia verde, altre streghe che appaiono e scompaiono in una bolla di sapone, leoni fifoni, omini di latta, spaventapasseri senza cervello e tantissime altre creature strampalate. La musica aiuterà lo spettatore ad acclimatarsi in questo paesaggio fiabesco. Celebre la canzone Somewhere Over The Rainbow che ha contribuito al grande successo del film. Un’opera onirica e solare, travolgente nel suo candore fiabesco.

Titolo originale: The Wizard of Oz

Video & Photo

2 videos 6 photos

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.