3 voti 5

Scheda Film

Mizoguchi pianifica e costruisce una torre d’avorio perfetta e inarrivabile nella sua rigorosa coerenza stilistica. Un’opera formalmente straordinaria dove ricostruzione storica e caratterizzazione psicologica dei personaggi vanno di pari passo. E su tutto la visione di un indiscutibile Maestro che corrobora la propria semantica con un lessico iconografico di enorme spessore estetico. La storia è tratta da un romanzo di Ogai Mori e narra le vicende di una famiglia nel Giappone feudale dell’undicesimo secolo. Privata del capofamiglia, un governatore locale spedito in esilio dai suoi nemici politici, la moglie insieme ai due figli dovrà affrontare soprusi e violenze da un mondo ostile e feroce. Premiato con il Leone d’Oro a Venezia (il terzo della carriera per Mizoguchi) rappresenta un j’accuse verso lo sfruttamento delle fasce sociali più deboli ed esposte alla crudeltà di una realtà che sembra incarnare il motto del filosofo Hobbes: Homo Homini Lupus.

Titolo originale: Sanshô dayû

Video & Photo

1 videos 5 photos

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.