3 voti 5

Scheda Film

Lubitsch, artista dotato di un prezioso e ineffabile “tocco di leggerezza” alla cinepresa, girò questo film con la consapevolezza di dover restituire su pellicola le raffinate emozioni che la piéce teatrale di Laszlo (The Honest Finder) aveva suscitato in lui e in tutti gli spettatori che avevano seguito la commedia. Indubbiamente non solo vi riuscì ma creò quella che per molti è l’archetipo ultimo della commedia raffinata e brillante, un concentrato di impalpabile parodia e di tenera ironia ben miscelati. La storia è quella di una coppia di ladri che si spaccia per nobili allo scopo di derubare una ricca madame parigina. I problemi cominceranno ad insorgere quando il ladro si innamorerà della sua preda: una sarabanda di gag e imprevisti si scatenerà conducendo lo spettatore in un terreno dove realtà e finzione sono pressochè indistinguibili. Menzione d’onore per la divina Miriam Hopkins, qui chiamata ad un sottile gioco satirico che seppe incarnare alla perfezione. Un grande film per riscoprire l’origine di ciò che ci fa ridere ora.

Titolo originale: Trouble in Paradise

Video & Photo

1 videos 5 photos

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.