15 voti 4.5
Recensione a cura di

Scheda Film

Hitchcock rimesta nel torbido dirigendo il suo sguardo acuminato all’interno della psiche di un gestore di motel deviato e paranoide. La storia di questo film è particolarmente travagliata visto che nessun produttore credette nel progetto (abbastanza surrealmente in realtà, viste le credenziali dell’autore della storia). Hitchcock decise di prodursi il film da solo e per farlo si trovò ad affrontare non pochi problemi economici (dovette vendersi la casa), ma sapeva di avere per le mani un buon film e credeva fermamente in sesso. I fatti, come sappiamo, gli diedero ragione e grazie alla sua tenacia uno dei massimi capolavori della storia del cinema potè vedere così la luce. Una donna, impiegata contabile di una ditta, ruba quarantamila dollari e fugge trovando riparo in um Motel. Il proprietario, un tizio un po’ strambo, la accoglie cortesemente, salvo poi trovarla morta, pugnalata sotto la doccia dalla madre malata. Norman Bates, sconvolto, mette il corpo nel bagagliaio dell’auto e fa sparire tutto gettando l’auto nelle sabbie mobili. Un investigatore privato, assoldato dal fidanzato della vittima, cercherà di far luce sul caso. Un sontuoso Anthony Perkins, nella parte della vita, incarna un Norman Bates che diviene l’archetipo dell’ombra acquattata dietro la realtà, il fantasma che incombe sul nostro quieto vivere. Gloriosa la scena della doccia in cui l’assassino si avvicina in controluce dietro la tenda, scosta la tendina e pugnala, pugnala e pugnala, mentre il sangue defluisce inesorabilmente nello scarico della doccia, mentre Hitch indugia sui particolari che rendono agghiacciante la scena: il flusso della doccia, lo scarico con l’acqua che vi vortica intorno, l’occhio vitreo della vittima. Forse una delle prime opere che affronta il tema dello sdoppiamento della personalità e le relative implicazioni criminali. Un film che vi farà guardare nervosamente alla finestra e che magari vi farà scegliere molto attentamente la vostra prossima camera d’albergo.

Titolo originale: Psycho

Video & Photo

2 video 6 foto

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.