Nonostante la (maledetta) primavera che ha sfrondato la truppa di Viaggiatori Lunari portandoli da sei elementi a due, il sospirato quarto incontro con Marco Gentili (ormai una stagione di VnL non si può dire compiuta se Marco non varca la soglia del nostro studio) ha avuto luogo tra profluvi di cannoli alla crema e aneddoti cinematografici. Marco, ma dobbiamo ancora specificarlo?, è un cineasta riminese autori di corti, clip musicali e lungometraggi. Regista e sceneggiatore, Marco è un poliedrico produttore di soggetti cinematografici che non passano mai inosservati. Dopo il successo di Neo Gaia infatti, di cui abbiamo ampiamente dibattuto nelle scorse stagioni di VnL, è arrivato al successo con il suo nuovo Corto che ha mietuto riconoscimenti in tutto il globo terracqueo. E noi di questo siamo davvero orgogliosi.

C’è da dire che è sempre un piacere ospitare Marco e poter attingere alla sua umanità, prima ancora della sua competenza, e così le due ore della puntata sono scivolate via velocissime. Si è parlato naturalmente del suo ultimo fortunatissimo Corto Over the Skyline e del Trilione di premi vinti in giro per il mondo (Londra, Firenze, Roma, Tokyo, New York, solo per citarne alcuni), e dell’appuntamento di mercoledì 31 marzo presso la Cineteca di Rimini alle 21 per una visione. Poi si è parlato del suo ultimo progetto Draconis, La Storia del Drago di Rimini che vedrà la luce la prossima settimana direttamente in formato DVD, per finire al suo agognato (e meritato) lungometraggio (dal titolo top secret) che dopo aver trovato una produzione è entrato dritto in fase di pre-produzione e, se gli astri saranno favorevoli, vedrà la luce nelle sale cinematografiche il prossimo anno.

Ma oltre ai suoi progetti Marco ha tenuto banco anche con discussioni approfondite sul mondo del cinema, solo per citare qualche argomento: la Pixar e il mondo dell’animazione, Lamb il nuovo inquietante film di Valdimar Johannsson con Noomi Rapace, Scissione la serie TV proposta da Apple e tantissimo altro che potrete scoprire direttamente con i vostri padiglioni auricolari ascoltando il podcast di seguito. Buon Ascolto!

Play

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.