Come può una meravigliosa serie come The Mandalorian che si svolge circa trent’anni prima rispetto alle vicende dell’ultima trilogia, avere un punto di contatto con l’ascesa di Skywalker, l’ultimo capitolo della saga in uscita tra poco più di una settimana? Questo è l’annoso quesito che frulla nei capoccioni della truppa lunare che per l’occasione ospita due starwarsiani non certo di primo pelo come Luca e Manuel Baggiarini in graditissima visita nella tana della trasmissione radiofonica di cinema più famosa nell’intero globo terracqueo.

Insomma la notizia non è da poco: esiste un contatto tra la serie tv del Mandaloriano di Jon Favreau e l’ultimo film di J. J. Abrams che chiuderà una saga di 40 anni che ha coinvolto tre generazioni di accaniti fan. Eppure la notizia sembra più che confermata dal momento che la stessa Disney, in una nota stampa, ha fatto sapere che il penultimo episodio della saga di The Mandalorian, il settimo per la precisione, conterrà uno “sneak peak” con un collegamento evidente alla saga di Ray e Kylo. L’episodio è stato anticipato di due giorni nella sua programmazione americana e uscirà il 16 dicembre, guarda caso lo stesso giorno dell’uscita del film di J. J. Abrams in tutte le sale cinematografiche del mondo. Nella nota si legge che una vecchia conoscenza arriverà in visita rivelando sviluppi narrativi che sfoceranno nella nuova trilogia, e segnatamente un riferimento all’ultimo film della Trilogia. I ragazzi di Viaggio nella Luna, come ogni fan che si rispetti, hanno dunque provato a scervellarsi per capire quale possa essere questo collegamento e sono state avanzate più ipotesi. Facendo mente locale il periodo in cui si svolge The Mandalorian è quello immediatamente a ridosso della caduta dell’Impero, quindi subito dopo Il Ritorno dello Jedi per capirci. Il primo episodio della nuova trilogia Episode VII, il Risveglio della Forza, ha inizio 30 anni dopo la battaglia della luna boscosa di Endor. In questo lasso di tempo esiste la chiave per capire quale sia questo collegamento. L’ipotesi cui i ragazzi di Viaggio nella Luna sembrano dare più credito sia la definitiva delineazione del personaggio del Leader Supremo del Primo Ordine Snoke, che rappresenta una vera incognita irrisolta nell’equazione della Nuova Trilogia. Si tratta infatti di un personaggio senza background, di lui si sa pochissimo e al momento quello che sappiamo è solo il suo ruolo politico e il fatto che è morto, ucciso dal tradimento di Kylo Ren.

Sarebbe quindi il caso che gli sceneggiatori, per unire narrativamente le due saghe, introducessero un punto di contatto temporale plausibile e funzionale allo sviluppo della vicenda. Si tratta in realtà di una mera inferenza e dovrà essere suffragata dai fatti, certo è che si attende con impazienza di sapere. Nel podcast vengono poi spiegati diversi risvolti paralleli tra le due saghe e molte piccole chicche vengono alla luce.

A inizio trasmissione Luca Baggiarini ha introdotto il suo nuovo progetto “Rimango a Casa Tour”, un viaggio iniziatico attraverso una Terra a noi cara, la nostra Romagna, raccontata con un amore e una passione che si riverberano nelle riprese e nella narrazione. Un documentario quindi che ha il sapore di una ri-scoperta, guardare cioè la propria terra natìa, con uno sguardo diverso da prima, cercando nelle radici più profonde delle nostre origini, sentimenti ed emozioni connaturate a queste terre. Una sorta dunque di viaggio catartico, a ritroso, alla sorgente della nostra essenza, passando in rassegna usi e costumi che fanno di questa regione un posto diverso da ogni altro posto. Di seguito potete gustarvi il trailer del documentario che a breve uscirà sui social networks:

Inoltre nel corso della trasmissione il buon Checco ci ha parlato de “Il Tamburo di Latta” storico film del 1979 di Volker Schlöndorff tratto dall’omonimo romanzo di Guenther Grass, un’opera centrale nel panorama cinematografico teutonico, che segna una rinascita estetica senza precedenti.

Infine Marco ci ha parlato di The Souvenir” film uscito da poco nelle sale cinematografiche italiane che narra la storia tormentata tra una studentessa di cinema e un maturo gentleman che nasconde in realtà un terribile segreto. Un’opera di Joanna Hogg che non ha mancato di riscuotere ampio consenso tra la critica di mezzo mondo.

Il resto sono chiacchiere, facezie e pinzillacchere, raccontate con quella fluente diarrea verbale che contraddistingue tutte le puntate della trasmissione, con una disarmante capacità di passare di palo in frasca lasciando l’ascoltatore con i suoi dubbi e i suoi perchè pressoché irrisolti. Ma forse il fascino di questa trasmissione risiede proprio in questo atavico caos che si sprigiona ogni domenica mattina dalle 10 alle 12 negli studi di Radio Talpa. E ora per il vostro esecrabile ludibrio ecco a voi il podcast della settima puntata della settima stagione (puntata palindroma secondo la definizione minguzziana). In studio hanno condotto Marco Belemmi, Federico Minguzzi, Francesco Morosini, Manuel e Luca Baggiarini. Buon Ascolto.

 

Play

Articoli correlati

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.